di

Giacomo Malaspina
26/05/2022

Autocostruzioni e jigs

Costruire una voltina

La voltina, o sega per contorni, era uno strumento
imprescindibile nelle falegnamerie di un tempo.
Facilmente trasportabile, maneggevole e versatile.
Tuttavia, con l’avvento degli elettroutensili e dei
macchinari a motore, in special modo del seghetto
alternativo e della sega a nastro, il suo uso si è inesorabilmente
avviato al tramonto. Ciò non toglie che
questo strumento ha ancora il suo fascino, anche perché
sono molti, in questo pazzo mondo di falegnami,
quelli che ancora prediligono lavorare esclusivamente
a mano. Agli altri possiamo dire solo che questo
tipo di sega a telaio è uno strumento che dà molta
soddisfazione e che in talune occasioni può trarre
d’impaccio. Qui di seguito trovate tutte le istruzioni
per l’autocostruzione. Esattamente, o quasi, come si
faceva un tempo.

Continua a leggere

Abbonati ora per avere accesso a tutti gli esclusivi contenuti online di Legno Lab!
  • La rivista a casa tua
  • Tutti i contenuti esclusivi
  • La newsletter Legno Lab
  • Accesso illimitato all'archivio
abbonati
Entra a far parte del laboratorio dedicato agli amanti del legno!
Abbonati ora a Legno Lab

Questo articolo fa parte di:

Rivista n. 128

Guarda gli altri articoli contenuti
nello stesso numero di Legno Lab

Stai connesso

Ricevi aggiornamenti e articoli firmati Legno Lab

Non è stato possibile iscriverti alla newsletter
Ti sei iscritto con successo

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso