di

Glen D. Huey
20/05/2013

Materiali

Perché il legno si deforma

Il motivo per cui il legno si muove e si deforma è semplice: perché perde o acquista umidità, cioè acqua dall’aria. E’ capitato a tutti noi di acquistare tavole perfettamente dritte e di scoprire, dopo averle conservate per un po’ di tempo nel nostro laboratorio, che si erano deformate. La consuetudine di lasciare il legno acclimatarsi per un certo periodo nell’ambiente prima di iniziarne la lavorazione si basa infatti su consistenti motivazioni. Non è facile prevedere i movimenti del legno. Per questo motivo, esamineremo il processo di stagionatura delle tavole dal momento in cui viene tagliato l’albero. Vedremo anche che è importante sapere da quale parte del tronco proviene il pezzo che desideriamo lavorare.

Continua a leggere

Abbonati ora per avere accesso a tutti gli esclusivi contenuti online di Legno Lab!
  • La rivista a casa tua
  • Tutti i contenuti esclusivi
  • La newsletter Legno Lab
  • Accesso illimitato all'archivio
abbonati
Entra a far parte del laboratorio dedicato agli amanti del legno!
Abbonati ora a Legno Lab

Questo articolo fa parte di:

Rivista n. 52

Guarda gli altri articoli contenuti
nello stesso numero di Legno Lab

Stai connesso

Ricevi aggiornamenti e articoli firmati Legno Lab

Non è stato possibile iscriverti alla newsletter
Ti sei iscritto con successo

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso