Pirografo R200

La struttura di un pirografo è alquanto semplice; si tratta di un alimentatore connesso ad una resistenza che diviene incandescente e produce il calore necessario a “bruciare” legno,
cuoio e altri materiali. La trasmissione del calore può essere di tipo diretto o indiretto. A seconda del modello è la stessa resistenza che poggia sul materiale da lavorare oppure questa è avvolta ad una punta in metallo che riceve il calore e lo trasmette a sua volta. Il modello R200 è del secondo tipo e troviamo che sia il più indicato per i neofiti che, per i loro lavori, possono scegliere tra un catalogo di punte che conta oltre trenta modelli inclusi alcuni accessori dedicati al taglio e alla sagomatura del polistirolo.