Albero di Natale in legno fai da te

Tante idee e spunti da copiare per decorare la casa durante le feste in maniera unica e originale

Natale si avvicina e come ogni anno, si riaprono le scatole con gli addobbi natalizi rimaste per 12 mesi nascoste nell’angolo più profondo dell’armadio. L’oggetto simbolo di questo periodo dell’anno è indubbiamente l’albero. Gioia per grandi e piccini, è uno degli elementi più grandi, vistosi e rappresentativi nella schiera degli addobbi natalizi. Se l’opzione di un abete vero non vi tenta, per questioni etiche o economiche, oppure siete stanchi di tentare di rianimare il vecchio albero di plastica spelacchiato comprato all’emporio cinese, potete immaginare di cercare una soluzione diversa. L’albero in legno può essere un’alternativa interessante da prendere in considerazione. Date un’occhiata agli oggetti scovati sul web, per trovare l’idea che fa per voi.

Johannes Molin “the Infinite Tree”

Ci sono alcuni aspetti fondamentali da tenere presenti prima di lanciarsi nella progettazione e successiva costruzione:

a) L’ingombro: non soltanto in relazione a quanto spazio prenderà in casa durante il periodo natalizio, ma a dove verrà riposto una volta che la Befana si sarà portata via tutte le feste.

Johannes Molin “the Infinite Tree”

Le opzioni sono 3:

  • realizzare un albero dalle dimensioni ridotte, che potrete più facilmente nascondere da qualche parte nei restanti 11 mesi dell’anno;
  • prevedere una struttura smontabile, che almeno renda l’albero “piatto” una volta che viene richiuso. Questa opzione è possibile quando si sceglie una struttura a incastro, oppure quando si costruiscono listelli che ruotano attorno a un perno centrale
  • terza opzione: riciclare il legno per un altro lavoro.

Joyful di ReTreeJoy su Etsy

b) La cura del dettaglio: decidete fin da subito se volete un effetto finale elegante, minimale e pulito, oppure se preferite qualcosa che sia più “rustico” e casuale. Questa scelta è legata al tipo di materiale che viene usato. Se volete optare ad esempio per la seconda opzione potete immaginare di usare materiale di scarto, legni di colori diversi e non badare troppo alla disposizione dei singoli elementi, lasciandovi guidare dall’istinto nella realizzazione della composizione. Se invece siete maniaci del controllo o perfezionisti amanti della simmetria, non vi resta che studiare bene il progetto prima di mettervi all’opera, calibrando ogni singolo elemento, scegliere con cura il materiale e dimensionare gli oggetti (meglio se con un disegno) per avere un controllo totale sulla resa finale.

www.travaillerlebois.com

c) La solidità della struttura: soprattutto nel caso di grandi alberi freestanding e se avete bambini o animali in casa, occhio a realizzare una struttura solida che non venga giù al primo urto; sarebbe meglio fissarla in qualche modo o dimensionare correttamente e appesantire sufficientemente la base per darle la giusta stabilità.

Strutture:

1.Freestanding (ovvero con una base che poggia a terra e non ancorato alle pareti);

  • a incastro: due pannelli uguali sagomati della forma desiderata, con due tagli che permettano l’incastro l’uno nell’altro.

WoodCraftCutouts

L’effetto è davvero minimal, ma potete immaginare di attaccare addobbi usando piccoli chiodi o tendendo dei fili tra un pannello e l’altro, oppure di decorarlo semplicemente con le classiche luci natalizie. Carina l’idea di decorarlo con le letterine per babbo Natale dei vostri bambini o con le foto di famiglia. 

Varpunen

  • a perno centrale: predisposta la base solida, si inserisce un perno metallico al centro sul quale vanno inseriti a uno a uno i listelli che compongono “i rami” dell’albero di legno. Fondamentale il dimensionamento degli elementi, meglio se tutti della stessa sezione, e il loro distanziamento, per avere una “chioma”  più o meno fitta.

SwoonStudio.blogspot.fr


2.L’albero a parete

Kenay home

Quando gli spazi di casa non consentono di ospitare un albero poggiato a terra, si può optare per la variante a parete. L’esempio più gettonato in rete è realizzato con rami d’albero dalle lunghezze crescenti, legati con una corda. L’effetto finale in genere è rustico, ma questo dipende dalla materia prima e dal tipo di decorazione che si decide di utilizzare. Le alternative possibili sono diverse:

  • albero fatto con rami d’albero

Driftwood

qui si aprono due strade, a seconda che si decida di utilizzare rami provenienti da una stessa pianta, quindi dello stesso colore e possibilmente (più o meno) della stessa forma, oppure rami di piante diverse. Su questa scelta si gioca di nuovo la distinzione, come in precedenza, tra una composizione casuale e una più rigorosa.

Da tenere in conto: se usate rami diversi la composizione risulterà più “disordinata” e casuale; a questo punto potete decidere se andare fino in fondo in questo disordine e aggiungere degli addobbi dalle forme e colori diversi, ottenendo un effetto movimentato e policromo, oppure se assestarvi su un unico colore (massimo due) per le decorazioni, per ottenere un effetto ottico più leggero.

I rami bianchi che si vedono spesso sul web sono raccolti sulle spiagge e hanno questa colorazione chiara e una superficie liscia perché dilavati dal mare.

  • albero con materiali di recupero       

www.creatingreallyawesomefunthings.com

Con i soliti (e ormai indigesti) pallet, con vecchie assi di legno con la vernice scrostata, con righelli in legno usurati…le idee da cui prendere spunto non mancano! In questo caso, gli unici limiti sono la fantasia e la reperibilità del materiale.

Pillar box blue

Il consiglio: se anche scovate un’idea che volete copiare, difficilmente troverete gli stessi elementi che vedete nella foto, siano essi gambe tornite di un tavolo o vecchi frontali di  cassetti; cercate piuttosto di farla vostra e provate a realizzarla con un materiale che per voi è facile da reperire, senza diventare matti nella ricerca.

Country design style

  • albero “in negativo”

L’idea è semplice: una tavola al cui interno ritagliare la sagoma di un albero. Per ragioni di coerenza concettuale sceglierei il legno di abete, ma potete usare quello che preferite. A quel punto, nello spazio vuoto che rimane, potete sbizzarrirvi con decorazioni e luci. Semplice ma efficace ed eventualmente facile da riciclare dopo le feste, nel caso aveste bisogno di tagliare la tavola per altri usi.

www.stephaniebricole.com

3) L’albero da tavolo

Sempre per restare in tema di piccoli spazi e dimensioni ridotte, c’è il famoso “alberello” che anche con pochi centimetri di altezza riesce a dare quel tocco natalizio all’ambiente. Ideale se si vuole adornare la scrivania dell’ufficio o la camera dei bambini, ad esempio.

www.jutarnji.hr

 Anche qui si aprono varie strade. Tra queste:

  • l’albero a incastro in balzaAlla stregua del cugino grande da terra menzionato prima, anche questo si costruisce facilmente ritagliando due sagome con un apposito incastro centraleI due elementi si incastrano uno nell’altro formando una X, ottenendo così una stabile figura tridimensionale autoportante a partire da due elementi piatti. La balza si trova facilmente nei negozi di belle arti, ma potete anche sostituirla con il multistrato. La differenza è che la balza è molto facile da tagliare anche con un semplice taglierino, mentre il multistrato (che consiglierei di usare nello spessore da 3 mm) richiede perlomeno un seghetto.                                                                                                                                                                                                                                                 

Una volta assemblata potete sbizzarrirvi con il colore oppure attaccando elementi decorativi o le fototessere dei vostri cari. A voi e alla vostra fantasia la scelta!

www.sugarandcloth.com

  • coni e poliedri in legno: sempre nei negozi di belle arti o in quelli di bricolage si trovano dei solidi in legno già tagliati e pronti per essere decorati. Funzionano bene per lo scopo sia le forme a cono che i poliedri (piramidi) a base quadrata o triangolare. Su legno potete usare i colori acrilici, oppure per un effetto dorato i pennarelli a inchiostro liquido (quelli che si usano anche sui tessuti, per intenderci). Un’idea per far divertire i vostri bambini e dare a ognuno la possibilità di decorare il proprio alberello di Natale;                                                                                                                                                                                                                       

    Little red brick house

     

  • i listelli di legno: con piccoli listelli dalla sezione rettangolare o piccole assi si possono realizzare costruzioni molto semplici, a forma triangolare, all’interno delle quali appendere la decorazione. Facile da fare, ideale come oggetto da realizzare con i bambini, poco costoso ma comunque d’effetto.

MichaelsMakers Homey Oh My

Scegliete quale tra gli esempi scovati nel web fa più al caso vostro e divertitevi a trasformarlo e renderlo più vicino al vostro gusto personale. Il bello del fai da te è che ci si può divertire costruendo qualcosa di nostro gusto che, una volta realizzato ci darà l’immensa soddisfazione di poter dire: questo l’ho fatto io!

Buon divertimento e buone feste a tutti!

2018 All Rights Reserved © Legno Lab - P.I. 12873131002 REA RM-1406680

INFORMATIVA COOKIES: Il sito o gli strumenti terzi utilizzati dallo stesso si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.