Questo articolo fa parte della
Rivista n. 110

Lo Scalpello

Non è un caso se iniziamo questa nuova rubrica con uno strumento semplice che, proprio nel periodo di uscita di questo numero, è protagonista di una serie di video sul nostro canale Youtube. In fondo lo scalpello si può considerare come il capostipite di tutti gli utensili da taglio presenti in laboratorio: la pialla non è altro che uno scalpello la cui penetrazione nel legno può essere regolata mediante meccanismi che fanno sporgere la lama da una struttura rigida; la sega circolare può essere rappresentata come una serie di scalpelli posti sul perimetro di un disco; le frese sono dei cilindri che supportano scalpelli sagomati e così via.... Da tempo ormai la forma dello scalpello da falegnameria si è standardizzata e, con poche eccezioni, tutti gli strumenti appartenenti a questa categoria si somigliano. Nello schema presente nell’articolo trovate una descrizione anatomica; qui nel testo, prima di passare ai metodi di impiego e alla manutenzione, vorremmo affrontare una caratteristica fondamentale di ogni utensile: la durezza.

Entra a far parte del laboratorio dedicato agli amanti del legno!

ABBONATI

Per avere accesso
a tutti i contenuti online
di Legno Lab

ABBONATI ALLA RIVISTA

Sei già abbonato? Login

Ultimi articoli inseriti

2018 All Rights Reserved © Legno Lab - P.I. 12873131002 REA RM-1406680

INFORMATIVA COOKIES: Il sito o gli strumenti terzi utilizzati dallo stesso si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.