Questo articolo fa parte della
Rivista n.114

Il volto della gioconda

A ppena salutato il 2019, ossia trascorsi cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, dedichiamo al grande Genio una piccola riproduzione della sua più celeberrima opera: la Gioconda. E’ un lavoro che faremo naturalmente a controllo numerico, dove alla base c’è automazione, concetto che Leonar do per primo elaborò precorrendo la moderne tecniche della robotica. Sfrutteremo per questa riproduzione la tecnica delle mezzetinte, che consente di restituire le sfumature nei toni dell’immagine con delle trame di punti e linee che in base alla loro ampiezza creano una risultante grafica più o meno definita ma comunque artistica. Per ottenere un buon effetto è necessario che sia presente un contrasto tonale tra le parti lavorate e la superficie intonsa, lo otterremo utilizzando dei compensati di multistrato in pioppo nobilitati con noce tanganica. Un contrasto non troppo marcato ma che si adatta bene a un soggetto del ‘500, con la tenue venatura del noce che ammorbidisce e scalda il risultato finale della riproduzione.

Entra a far parte del laboratorio dedicato agli amanti del legno!

ABBONATI

Per avere accesso
a tutti i contenuti online
di Legno Lab

ABBONATI ALLA RIVISTA

Sei già abbonato? Login

oppure
ACQUISTA L'ARTICOLO IN FORMATO PDF

Ultimi articoli inseriti

2018 All Rights Reserved © Legno Lab - P.I. 12873131002 REA RM-1406680

INFORMATIVA COOKIES: Il sito o gli strumenti terzi utilizzati dallo stesso si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.