Questo articolo fa parte della
Rivista n.113

Il caos dietro la semplicità

Le linee geometriche ed essenziali e la considerazione del vuoto prima ancora che del pieno sono caratteristiche distintive del design contemporaneo. Mettendo a confronto lo stile di oggi con quello classico, con la complessità delle forme e degli ornamenti dei mobili del settecento e dell’ottocento, viene scontato pensare che sia più facile da riprodurre. Non è sempre vero. Le geometrie sono a volte più articolate di quello che sembrano e disegnate per essere realizzate a CNC, dove non si fanno distinzioni tra facile e difficile e contano solo il disegno e la buona programmazione. Ne è un esempio questo tavolo inspirato a una creazione di Giorgiocasa (www.giorgiocasa.it) presentata al Salone del Mobile di Milano nel 2016. La struttura è semplice, le sue parti sono undici e tutte in vista, sembra non esserci nulla di nascosto ma tutto va interpretato. Quella che potete vedere descritta in questo articolo è una sua rielaborazione, più lunga, 210 cm anziché 180, larga uguale, 100 cm, in padouk anziché frassino, che permette a sei persone di sedersi molto comodamente ma può ospitarne fino a otto seppur in modo più sacrificato.

Entra a far parte del laboratorio dedicato agli amanti del legno!

ABBONATI

Per avere accesso
a tutti i contenuti online
di Legno Lab

ABBONATI ALLA RIVISTA

Sei già abbonato? Login

oppure
ACQUISTA L'ARTICOLO IN FORMATO PDF

Ultimi articoli inseriti

2018 All Rights Reserved © Legno Lab - P.I. 12873131002 REA RM-1406680

INFORMATIVA COOKIES: Il sito o gli strumenti terzi utilizzati dallo stesso si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.