Questo articolo fa parte della
Rivista n. 108

Applausòmata

Autòmata, che passione! Sin dall’antichità si è cercato di imitare i movimenti dell’uomo e della na- tura attraverso macchine ingegnose, raggiungendo straordinari risultati in particolare nel XIX secolo. Lo stupore e il mistero avvolgevano queste figure umane o animali che erano in grado di scrivere, danzare, cinguettare, eseguire acrobatiche evoluzioni, senza mai rivelare i complicati meccanismi responsabili del movimento, che rimanevano celati alla vista per restituire il più possibile l’illusione di essere riusciti a ricreare la vita. A partire dal- la seconda metà del secolo scorso però cambia l’approccio grazie a geniali artisti quali Matt Smith, Paul Spooner, Keith Newstead e altri. La differenza fondamentale è che, in quelli che possiamo chiamare automata moderni, il meccanismo è ben in vista, di solito nella parte bassa dell’oggetto, mentre nella parte alta si assiste ad una rap- presentazione più o meno umoristica della realtà. Quello che vi propongo in questo articolo è un genera- tore di applausi, per gli amici: Applausòmata. Girando la manovella si vedranno le due manine sbattere furiosamente l’una contro l’altra, o sfiorarsi delicatamente, a seconda di quanto impegno ci si metta. Pur non essendo un’idea del tutto originale (esistono altre versioni di mani- ne plaudenti) ho personalizzato il meccanismo, sperando che esso possa divertirvi nel realizzarlo.

Entra a far parte del laboratorio dedicato agli amanti del legno!

ABBONATI

Per avere accesso
a tutti i contenuti online
di Legno Lab

ABBONATI ALLA RIVISTA

Sei già abbonato? Login

Ultimi articoli inseriti

2018 All Rights Reserved © Legno Lab - P.I. 12873131002 REA RM-1406680

INFORMATIVA COOKIES: Il sito o gli strumenti terzi utilizzati dallo stesso si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.